Epatite B

Cos'è la patologia?

Descrizione

Malattia infettiva del fegato causata dal virus HBV. La guarigione è solitamente spontanea; si registrano tuttavia casi (5 - 10% delle persone infettate da giovani o da adulte e 90% dei neonati o bambini piccoli) in cui l'epatite diviene cronica con il rischio di degenerare in cirrosi epatica o cancro al fegato.

Diffusione

In Svizzera sono circa 20-30'000 le persone con un epatite B cronica. Grazie all’introduzione della vaccinazione il numero di nuovi casi è in progressiva riduzione (attualmente meno di 100 epatite B acute all’anno in Svizzera). 

Come si contrae e riconosce?

Cause/Contagio

Tramite sangue contaminato, attraverso rapporti sessuali non protetti, lo scambio di siringhe tra tossicodipendenti, dalla madre infetta al neonato durante il parto, tramite contatto con piccole lesioni aperte della cute (spt bambini).

Sintomi

L’epatite B acuta è sintomatica solo nel 20-50% dei casi con  stanchezza, cefalea, febbre, nausea, dolori addominali, diarrea e in molti casi ittero (colorazione giallastra di occhi e cute), con feci chiare e urine scure. L’epatite B cronica è perlopiù asintomatica (unico sintomo può essere la stanchezza cronica).

Diagnosi

Attraverso due tipologie diverse di test: i test sierologici, che indicano la fase clinica dell'infezione (es. acuta, cronica, guarita), e in un secondo tempo i test basati sui principi di biologia molecolare che rilevano la presenza del genoma virale e lo quantificano.

Come si affronta?

Terapie

È efficacemente trattata con diversi medicamenti antivirali. Negli stadi avanzati o nei rari casi di epatite acuta fulminante può essere effettuato con successo il trapianto epatico.

Prevenzione

Vaccinazione altamente sicura ed efficace raccomandata agli adolescenti di età compresa tra gli 11 e i 15 anni e ai soggetti a rischio (es. personale sanitario e tossicodipendenti). Il pericolo di infezione può essere ridotto praticando sesso sicuro, evitando lo scambio di siringhe e tatuaggi o interventi in aree geografiche in cui il virus è molto diffuso.